Siamo tutti Pino Maniaci

postato in: Blog | 0

Pino Maniaci

Lo Spazio Giovani Al Kalè ha girato l’Italia in lungo ed in largo, per formarsi, conoscere nuove realtà, per scambi con altri centri giovani… siamo andati anche in Polonia con il progetto del “Treno della Memoria”… Ma quando siamo approdati alla volta di Partinico, paese in provincia di Palermo, non sapevamo bene cosa ci aspettasse. E in effetti la prima volta pensavamo di dover dare una mano nel rimettere la nuova redazione di Telejato perché da li a 10 giorni ci sarebbe stata l’inaugurazione, invece ci siamo trovati con telecamere e microfoni in mano davanti a sindaci, prefetti, in mezzo a consigli comunali ed altro ad imparare cosa significa davvero fare il “Giornalista”. Ad aspettarci la sera, la famiglia Maniaci: Pino, il giornalista più discusso d’Italia, Letizia primo genita che lascia lo studio per aiutare il padre, Gianni che va in giro con la sua telecamera a riprendere quello che non va, Simona anche lei sceglie di aiutare la famiglia e dire no a ‘quello che non è giusto’! Poi c’è Patrizia, che lavora e dà una mano in redazione, ma non solo! Patrizia è la mamma di tutti quei ragazzi che scendono giù a Partinico per formarsi sul campo, è lei che prepara i pranzi (alle 17) per chi lavora, è lei che prepara anche la cena alle 21 e ti fa compagnia in redazione se gli altri sono ancora fuori per i servizi e devono ancora rientrare.

Pino conduce il telegiornale insieme a chi passa qualche giorno in redazione per dare una mano, ma è un telegiornale scomodo a molti perché Pino dice la verità, Pino è uno che dice che “la mafia è una montagna di merda!” perché lui fa i nomi ed i cognomi di tutte le persone corrotte e dei mafiosi.

Negli anni, Pino e la sua famiglia, hanno ricevuto molte intimidazioni, Pino anche due aggressioni, ma nonostante tutto, ha sempre condotto il suo telegiornale, il telegiornale di tutte quelle persone che vogliono sapere la verità! Anche PIF fa un servizio per “Il Testimone” in cui il protagonista è Pino “Lo Scassaminchia” (che puoi vedere qui).

In questi giorni, Pino e la sua famiglia, hanno subito un’altra intimidazione: gli hanno impiccato due cani… E quei cani erano anche nostri, perché anche noi ci sentiamo parte di quella famiglia, noi siamo con Pino… Noi SIAMO TUTTI PINO MANIACI!

Per sostenere Pino, oltre a cambiare la nostra immagine del profilo (chi vuole farlo, può farlo attraverso la foto qui di seguito), ci stiamo organizzando per scendere da lui, per non lasciarli soli, MAI!

 

Foto profilo FB

Lascia un commento


× quattro = 32