Aggregazione Coscientizzazione MOvimentazione Sociale

A.C.MO.S. è un’Associazione di Torino che si occupa di promuovere, realizzare e sostenere l’inclusione democratica, attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva rivolti soprattutto ai giovani.

-Aggregazione. ACMOS rappresenta in sé la possibilità di ricreare esperienze di comunità, che conducano le persone innanzi tutto ad uscire dall’isolamento, facendo sì che esse tornino a riconoscersi come appartenenti a quell’unica storia che lega gli uomini di ogni tempo. L’aggregazione l’abbiamo respirata in “CASA ACMOS” e “CASCINA CACCIA”, due esperienze di vita comunitaria, in cui siamo stati accolti ed abbiamo vissuto insieme  ai ragazzi dell’Associazione che hanno fatto questa importante scelta di vita, intensi momenti di condivisione. Inoltre “Cascina Caccia” è un bene confiscato alla mafia e che, grazie alla Legge 109/96, è stato destinato ad essere riutilizzato per la comunità. La cascina è stata dedicata alla memoria del giudice Bruno Caccia e di sua moglie, entrambi vittime della mafia.

-Coscientizzazione. La partecipazione ad ACMOS deve fornire strumenti culturali ed etici adeguati perché ogni suo membro diventi protagonista cosciente della propria vita e maturi l’attitudine alla cittadinanza. Conoscere da vicino i progetti rivolti ai giovani delle scuole e al territorio ci ha permesso di riflettere sull’importanza dell’educazione alla cittadinanza, soprattutto quella rivolta ai ragazzi. Ma per creare delle coscienze, abbiamo avuto bisogno di incontrare un testimone importante, Pino Masciari, un imprenditore calabrese che ha deciso di ribellarsi alla ‘ndrangheta e che, con il suo esempio, è diventato un testimone di giustizia pagando il prezzo della libertà di una vita normale.

-MOvimentazione Sociale. La società aperta e democratica che conosciamo non è né perfetta, né scontata. Esiste il bisogno di permearla continuamente di persone consapevoli del suo valore che la migliorino e la tutelino. I membri di ACMOS, coerentemente alle loro attitudini, si impegnano ad assumere questa responsabilità. L’impegno può essere scelto tra le responsabilità interne ad ACMOS oppure tra quelle individuabili nell’ambiente in cui si vive o lavora. Abbiamo partecipato al coordinamento di “Libera Piemonte”, dove erano presenti oltre 130 realtà associative del territorio piemontese, ed è stato un momento di vera movimentazione sociale, una fucina di scambio di idee e condivisione, durante il quale era difficile rimanere estranei e indifferenti. Tutto questo per spiegare perchè dal 9 all’ ’11 aprile 2010 abbiamo deciso di trascorrere un week-end di formazione mettendo al centro l’educazione alla legalità e l’educazione giovanile.

 

 

Lascia un commento


× 4 = venti